SIMACO per l’ambiente

4 Maggio 2020

Cosa sta facendo SIMACO per l’ambiente?

SIMACO ha intrapreso una politica di sostenibilità ambientale già dal 2008, anno in cui ha installato i primi pannelli fotovoltaici. Tra le innumerevoli iniziative SIMACO è da anni socio del consorzio Remedia, sistema collettivo per la gestione di RAEE, pile e accumulatori, oggi tra le aziende leader del settore ambientale, che offre servizi dedicati al fine vita dei rifiuti tecnologici, attraverso una gestione innovativa ed eco-sostenibile. Il consorzio è senza fini di lucro e rappresenta oltre 2.200 Produttori di AEE/Pile.

Nel 2018 il consorzio ha trattato 127.776t di rifiuti tecnologici, con una tendenza in continua crescita che dal 2016 è aumentata dell’85%. I RAEE domestici hanno rappresentato la quota più importante, circa l’82% della raccolta complessiva, mentre sia i RAEE professionali sia le pile e gli accumulatori si attestano attorno al 9% del totale.

La metodologia del Life Cycle Assesment ha consentito di calcolare le impronte ambientali della filiera del recupero, ottenendo una valutazione dei costi e dei benefici ambientali derivanti dall’attività svolta dal Consorzio.

Carbon footprint: il bilancio delle emissioni di gas serra

Nel 2018 il bilancio di carbon footprint della gestione dei rifiuti tecnologici da parte del consorzio evidenzia un quantitativo netto di emissioni evitate pari a 236.694 tCO2eq, un beneficio pari al fermo di oltre 72 mila autovetture che in un anno percorrono 20.000km. Rispetto all’anno precedente si registra un incremento del 30%.

Water footprint: il bilancio idrico

Nel 2018 il bilancio idrico connesso alla gestione dei rifiuti tecnologici da parte del sistema Remedia evidenzia un quantitativo netto di acqua risparmiata (o non inquinata) pari a 2.059.998 m3, in crescita rispetto al 2017 (+15%).

Material footprint: il bilancio delle risorse

Nel 2018 il bilancio di Material footprint della gestione dei rifiuti tecnologici svolta dal sistema Remedia è, delle 4 impronte ambientali analizzate, quello che presenta i progressi più marcati rispetto all’anno precedente, con un risparmio netto di materie prime che raggiunge le 226.917 t, +28% rispetto al 2017.

La salvaguardia dell’ambiente è per SIMACO parte integrante delle politiche aziendali, presente nelle decisioni di investimento per tutte le attività. Continueremo in questa direzione, con un approccio che faccia coesistere ambiente e sviluppo economico, senza trascurare la tutela del territorio.

Share on
  • Settore
  • Prevalenza
  • Portata
  • Industriale
  • Saldatura
  • Agrigolo
  • Idromassaggio
  • Domestico
  • Accessori